Storia


NASCITA E SVILUPPO DEL MASCI

  • Autunno 1943 – Con la lenta ripresa dello scautismo in Italia, dopo il periodo di scioglimento fascista, Mario Mazza matura l’idea di aggiungere all’Asci una nuova Categoria di soci (la Quarta Branca): quella degli SCOUT ADULTI. Augusto Lupoli, a Roma, accoglie con entusiasmo tale idea e costituisce con alcuni suoi vecchi compagni scout “I Cercatori di Sentieri”. In altre città si ricostituiscono gruppi di “antichi scout” che decidono di chiamarsi Compagnie dei Cavalieri di San Giorgio, per una rinnovata e moderna cavalleria.
  • Primavera 1946 – Le Norme direttive dell’Asci contemplano I cavalieri di San Giorgio, soci effettivi di almeno 21 anni (né adolescenti, né dirigenti), che si proponevano di testimoniare nella vita i valori della Legge e della Promessa scout.
  • 25 Ottobre 1953 – A livello internazionale in molti ravvisano l’opportunità di dare forma autonoma alle organizzazioni di adulti scout. Gli italiani partecipano spesso con Mazza e Cassinis e soprattutto il Jamboree di Moisson è determinante per abbracciare da parte degli italiani lo stile franco belga che lega lo scautismo all’esperienza del personalismo comunitario cristiano (Scoutisme route de libertè). Dal 1947 si susseguono incontri e nel 1953 a Lucerna (Svizzera) 15 nazioni costituiscono l’“International Fellowship of Former Scouts and Guides” (I.F.O.F.S.A.G.).
  • 20 Giugno 1954 – Mario Mazza (che da anni era il Magister Nazionale della quarta branca) e Padre Ruggi d’Aragona radunano una trentina di compagnie di Cavalieri di San Giorgio e con l’approvazione del Consiglio Generale dell’ASCI fondano alla domus Pacis di Roma il Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani, approvando lo Statuto nella 1° Assemblea nazionale. Il presidente è Mazza e segretario Carlo Ceschi. Il Masci adotta come motto “Semel scout, semper scout” (una volta scout, sempre scout).
  • Anni ‘50 – Si susseguono annualmente incontri nazionali e conferenze internazionali e le compagnie sono chiamate Comunità aumentano in numero. Ogni 2 anni si svolgono le assemblee del movimento nel’56 a Genova e nel ’58 a Modena con l’apertura del Masci alle Guide provenienti dall’AGI. il Masci affianca Mario Mazza nell’impresa del collegio scuola con il metodo scout di Villa Buri a Verona. Nel 1959 Si fonda la rivista Strade Aperte in giugno ed in novembre muore Mario Mazza.
  • Primi Anni ‘60 – Nel 1960 l’assemblea straordinaria a Prato elegge Carlo Ceschi presidente e Armando Denti segretario. Si susseguono gli incontri nazionali, le conferenze internazionali e ogni due anni le assemblee del movimento: nel ’61 a Roma, nel ’62 a Pompei, nel ’64 a Firenze, in queste assemblee l’attenzione è ancora rivolta al mondo giovanile con le sue problematiche. Nel 1963 Assemblea generale internazionale e campo dell’amicizia in Italia, a Castel Gandolfo. Il tema è “I giovani e il tempo libero”. Gli adulti scout incontrano il Papa nel cortile del palazzo pontificio Nel 1961 si costituisce a Genova il “Centro Studi Mario Mazza” quale impresa nazionale del MASCI inaugurato dal Cardinale Giuseppe Siri nel 1964.
  • Secondi Anni ‘60 –
  • Nel’65 l’Assemblea straordinaria ad Arona (No) apre il Masci ai non scout, e rafforza il ruolo delle Comunità.  Nel’66 la 7° Assemblea a Roma configura le comunità come “Comunità di servizio” aperte ai problemi del prossimo, particolarmente dell’apostolato dei laici, della famiglia, della gioventù, della promozione civile, morale e spirituale degli ambienti depressi, il Masci inizia un cammino di scautismo più consono alla vita degli adulti. In occasione del 50° anniversario della fondazione dello scoutismo cattolico in Italia, il Santo Padre concede al Masci, insieme all’Asci, una speciale udienza. Nel’68 all’assemblea a Salerno si affaccia per la prima volt il tema dell’impegno politico. Si susseguono gli incontri nazionali, le conferenze internazionali.
  • Primi Anni ‘70 – La 9° Assemblea di Verona nel ’70 innesta nel Masci il discorso dell’educazione permanente, nel ‘72assemblea straordinaria a Rimini si definisce il Movimento quale federazione di comunità, nel ’72 a Perugia si stende il Primo Patto comunitario Carlo Ceschi rinuncia alla presidenza e fa posto al professor Giuseppe Mira e Enrico Capo viene eletto segretario nazionale. Nel ‘73 si dà vita ai Seminari di animazione.  Nel ’74 l’11° Assemblea si tiene ad Arco. Si susseguono gli incontri nazionali e le conferenze internazionali.
  • Secondi Anni ‘70 – Nel ‘76 La 12° Assemblea di Caserta definisce il Masci: “un movimento di educazione permanente e di azione civica, che si ispira al personalismo comunitario, che pratica la coeducazione, avvalendosi delle tecniche di dinamica di gruppo di una prospettiva adulta di fede cristiana”. Nel ‘78 La 13° Assemblea di Finale Ligure (Sv) elegge presidente Armando Denti (al posto di Mira) e segretario nazionale Michele Giaculli (al posto di Denti). Si inizia a parlare di sviluppo. Si susseguono gli incontri nazionali e le conferenze internazionali.
  • Primi Anni ‘80 – Nel 1980 la 14° Assemblea a Collevalenza (Pg). Definisce il Masci per gli anni ’80; comunità di fede e servizio”. Assistente ecclesiastico nazionale padre Giacomo Grasso. Iniziano i convegni di Catechesi e spiritualità. Nel 1982 l’assemblea di Roma e nel 1984 l’assemblea a Roma decide per svolgere le assemblee per delegati e nomina Presidente Michele Giaculli, segretario Sergio Zanini. Nel 1986 il 2° convegno nazionale dei Magister a Gabicce (Ps) su “Il Masci movimento di educazione permanente, di fede e di servizio. Si svolgono diversi convegni interregionali sul metodo, sullo sviluppo, sull’azione civica. Si susseguono gli incontri e le conferenze internazionali a cui il Masci è sempre presente.
  • Secondi Anni ‘80 –
  • Nel 1986 la 17° Assemblea a Reggio Calabria adotta il 2° Patto comunitario. Nel 1987 importante Convegno nazionale a Roma su Una finestra sul mondo degli anni ’90 con la presenza di numerosissimi relatori esterni al movimento. Continuano i convegni di catechesi e si affrontano in incontri appositi temi dello sviluppo e del servizio.Nel 1989 con il Card. Martini convegnosu L’educazione permanente nell’età adulta. Nel 1989 la 18° Assemblea a Rimini elegge presidente Piero Antonacci e segretario Riccardo della Rocca Si susseguono gli incontri e le conferenze internazionali a cui il Masci è sempre presente.
  • Primi Anni 1990 – Diviene Assistente Nazionale Padre Federico Lombardi. Nel 1992 l’assemblea a Bomba (Ch) conferma Antonacci e Della Rocca. Continuano i Convegni sulla catechesi, sulla famiglia, sul metodo, sulla politica, sul servizio internazionale, sulla natura e l’ambiente. Nel 1993 la prima Festa nazionale delle comunità ad Ascoli Piceno e nel 1994 la Conferenza organizzativa a Firenze.
  • Secondi Anni 1990 – Nel 1995 la 20° Assemblea Nazionale a Loano elegge Presidente Claudio Gentili e Segretario Pierangelo Re. Nel 1996 la 21° conferenza mondiale IFOFSAG-AIDSEGA si svolge in Italia a Montegrotto (PD)Nel 1996 la 2° Festa Nazionale delle Comunità a Loreto (An) dal tema: “Comunità chiama comunità”. Si tengono Convegni interregionali sulla formazione e lo sviluppo, sulla famiglia, sull’ambiente e la vita all’aperto, sulla catechesi, nel 1998 la 21° Assemblea è a Venezia. Nel 1999 la3° Festa nazionale delle comunità a Campitello Matese (CB)Tema: “Adulti scout capaci di fare”. Nel 2000 l’assemblea straordinaria a Loreto adotta il 3° Patto comunitario, con l’introduzione delle 3C (Cuore, Creato, Città). Iniziano le attività di cooperazione e sviluppo internazionali per l’africa e di aiuto ai Balcani Si susseguono gli incontri e le conferenze internazionali a cui il Masci è sempre presente.
  • Anni 2001-2007 – Nel 2001 la 22° Assemblea a Brucoli (Siracusa) elegge Presidente Littorio Prezioso e Segretario Giacinto Bona. Nel 2002 la 4Festa delle comunità, Montesilvano (PE) su “Comunità Con Comunità – imparare facendo”. Nascono i progetti Via Francigena e Alpe Adria. Dai Seminari di animazione si sviluppa un progetto per la formazione articolato in tre tempi. Nel 2004 la 23° Assemblea Nazionale a Fiuggi conferma Prezioso e Bona. Nel 2005 la Festa delle comunità a Torre Canne dal tema: “Essenzial-mente scout”. Nel 2006 il 12° incontro del Mediterraneo si volge in Italia ad Acireale Il 2007l’anno del centenario vede tre importanti convegni nazionali a Genova, Locri, Assisi e la 24a Assemblea a Montesilvano dove si eleggono Riccardo Della Rocca Presidente e Alberto Albertini Segretario.
  • Anni 2007-2013 – Nel 2008 Assistente nazionale è Padre Francesco Compagnoni O.P. Nella formazione nasce “l’arcipelago delle opportunità” con diverse iniziative per diversi livelli formativi. Nel 2009 c’è il Sinodo dei Magister ad Alghero dal titolo “da Babele alla Pentecoste”. Iniziano a svolgersi convegni per assistenti ecclesiastici e proseguono gli incontri sullo sviluppo e sulla politica. Prende il via la Onlus Eccomi. Nel 2010 la 25a Assemblea a Principina in Toscana, conferma Della Rocca e Albertini. Nel 2011 la 26a World Conference ISGF è a Como sul tema “Beni Comuni: Acqua, Terra, Aria”, poi si svolge un incontro nazionale a Salerno “piazze, trivi e quadrivi, abitare la città dell’uomo”. Il Masci partecipa attivamente a tutti gli incontri e conferenze internazionali. Nel 2013 la 26a Assemblea a Bardonecchia elegge Sonia Mondin Presidente e Luigi Cioffi Segretario.
  • Anni 2013-2019 – Nel 2014 Don Guido Lucchiari è Assistente Nazionale – Il MASCI partecipa alla route nazionale RS a San Rossore Pisa. Si celebra il 60° del MASCI con Festa e approfondimenti a Sacrofano e Udienza dal Papa in sala Nervi. Nel 2015 un importante convegno “Agorà l’educazione” a Caserta con rappresentanti di oltre 20 associazioni apre la stagione del Masci in Rete con gli altri. Nel 2016 il Centenario dello scautismo Cattolico a Genova “una promessa lunga cent’anni” . una grande impresa: oltre 30000 firme sulla petizione “Che ne è di tuo fratello?”  consegnata alla Camera dei Deputati. La 26a Assemblea ad Assisi dal tema “Camminanti… non erranti”, conferma Mondin e Cioffi. Nasce la rivista Argomenti. Nel 2017 si delibera il Nuovo cammino di Formazione, iniziano i Campi di Servizio per i terremotati ad Amatrice e si svolge La Festa delle comunità a SpoletoNel 2018 iniziano i progetti Tavolate senza muri e abbiamo riso per una cosa seria. Si svolgono seminari sul cambiamento, sull’internazionalità, sulla politica Nel 2019 si consegna l’appello al Parlamento europeo “un si all’accoglienza ed un appello per una politica europea sulle migrazioni” a Bruxelles e la 28ª Assemblea a Sacrofano dal tema “Abitare le parole… vivere la Parola, per un futuro di Speranza” elegge Massimiliano Costa Presidente e Mimmo Cotroneo Segretario.
  • Dal 2019….– Nel 2020 con il Covid iniziano gli undici incontri via web di MascIncontri e si sperimentano 12 campi I Care on line sui 4 orizzonti di programma. Si svolge il Seminario “l’educazione non finisce” in 5 incontri via web. Nel 2021 la CEI nomina Assistente nazionale don Angelo Gonzo. Si svolge l’ncontro dei Magister “Masci#futuro” a Sacrofano e si inizia “la giornata dello scautismo adulto” con il Movimento Laudato si’. Nel 2022 si svolgono 4 seminari nazionali sugli orizzonti di programma sul Masci e la Polis (Bari), la Chiesa (Loreto), l’ambiente (Verona), la relazione (Cremona La 29ª Assemblea Nazionale a Lucca dal tema “una Via nel Futuro lo scautismo degli adulti nelle sfide del Nostro Tempo” riconferma Costa e Cotroneo e delibera il nuovo Statuto per poter far entrare il Masci nel Terzo Settore.