Verbale del Consiglio regionale del 21/01/2024


Il giorno 21/01/2024, si è tenuto l’incontro del Consiglio Regionale del MASCI ligure presso la nuova sede dell’AGESCI, sita in via Mascherona a Genova. Dopo l’accoglienza alle 8.45 e la cerimonia di inaugurazione dei nuovi locali alla presenza dell’arcivescovo di Genova, Padre Marco Tasca, e di un delegato del sindaco, abbiamo partecipato tutti insieme (MASCI e AGESCI) alla S.Messa, che è stata seguita da un piccolo rinfresco.

La riunione del Consiglio Regionale si è poi svolta con il seguente ordine del giorno:

  • accoglienza del Magister della nuova Comunità Albaro S.Teresa.
  • indicazioni del percorso per il rinnovo delle cariche elettive regionali.
  • punto sulla celebrazione del 70° del MASCI a livello regionale e condivisione delle iniziative delle Comunità
  • Giornata dello Spirito
  • varie ed eventuali

Le comunità Masci presenti tramite il loro Magister o un delegato, sono 16 su 18: Ventimiglia, Sanremo, Albenga, Pietra Ligure, Finale Ligure, Sestri 2, Sampierdarena, Valpolcevera, Cornigliano, Centro, Città, Albaro S.Teresa, Quarto, Levante, Tigullio, La Spezia. Assenti le comunità di Sestri 1 e di Certosa. Sono presenti anche Paola Maccagno, segretario regionale, Maria Luisa Cambiaso, Lorenzo Sanguineti e Oreste Simoncini, membri del comitato esecutivo, Massimiliano Costa, presidente nazionale e i rappresentanti di alcune pattuglie regionali: Elisabetta Volpato e Paola Caputo (Masci-Agesci), Guido Vinciguerra (Comunicazione). Rappresentanti di altre pattuglie, Alessandro Bavassano e Marco Pinna  Sviluppo), Mauro Caputo (Formazione), Paolo Bressan e Pepi Pedemonte ( Organizzazione ) partecipano anche in quanto magister.

All’inizio la segretaria regionale comunica con gioia la nascita di una nuova comunità Masci, sita presso la parrocchia di S. Croce e S. Maria Ausiliatrice a Rivarolo (Valtorbella) e viene data lettura dell’atto costitutivo. Il Consiglio approva all’unanimità.

Segue il benvenuto a Gabriele, magister della ’neonata’ comunità di Albaro S.Teresa, a cui viene consegnato il fazzoletto azzurro del Masci dopo il rinnovo della promessa fatto insieme. Una terza notizia positiva viene comunicata da Alessandro Bavassano e riguarda la possibile nascita di una nuova comunità a Imperia.

SI passa al secondo punto all’odg, spiegando l’inizio dell’iter per il rinnovo delle cariche regionali L’elezione di 1 segretario regionale e 3 consiglieri regionali avverrà nell’assemblea prevista a maggio, ma entro il 17 marzo vanno presentate da ogni comunità le proprie proposte di candidature, che possono riguardare sia i propri iscritti sia membri di altre comunità della regione. L’effettiva disponibilità e accettazione della candidatura sarà poi verificata a cura del Comitato regionale.

Paola Maccagno mostra a questo punto il bilancio regionale relativo al 2023, che viene approvato all’unanimità. Entro il mese di aprile 2024 è necessario che sia inviato al Comitato regionale il rendiconto consuntivo delle singole comunità, ma è sufficiente un semplice rendiconto di cassa che riporti entrate ed uscite dell’anno 2023. Il delegato di Pietra Ligure, Vittorio Mastrorilli chiede alcuni chiarimenti e seguono brevi interventi da parte di Guido, Massimiliano e Mauro.  Per quanto riguarda la rendicontazione per le comunità e le regioni che decideranno di entrare nel terzo settore, a livello nazionale sono in corso trattative e accordi per far predisporre un programma informatico di uso semplice, sulla falsariga nella nuova versione di quello adottato da Agesci.

Viene ricordato ai Magister anche di far pervenire alla Segretaria Regionale le riflessioni delle comunità sul Patto Comunitario entro il 31 Marzo

Si invitano i Magister a rinnovare il censimento della propria comunità al più presto possibile, entro la fine di gennaio. (Non si può più fare prima della fine dell’anno precedente, ma va fatto il prima possibile a gennaio).

Si passa, poi, a presentare gli eventi previsti per la celebrazione del 70° del MASCI a livello regionale, per la cui realizzazione si sta ancora lavorando:

IN CAMMINO VERSO IL SETTANTESIMO

Nel week end del 5 – 6 – 7 aprile 2024 ci troviamo a Genova per una tre giorni, con possibilità di pernottamento al Seminario e partecipazione anche a parte degli eventi.

Venerdi 5 aprile, nel pomeriggio, Inaugurazione mostra, proiezione del film “Io Capitano” e apericena ‘porta e condividi’.

Sabato 6 aprile, in mattinata spazio turismo con  visita del centro storico e dei luoghi dello scoutismo.

Pranzo e visita al centro studi Mario Mazza; nel tardo pomeriggio a Palazzo Ducale: convegno “Dall’accoglienza all’integrazione” con relatori onorevole Bartolo, Anna Manca e, speriamo, Tarquinio;  Cena al seminario organizzata da Pepi.

Domenica 7 aprile 2024 – Giornata dello Spirito ritrovo h. 9.30 dalla mostra, poi 4 percorsi nel centro storico con incontri e testimonianze su: rigenerazione del territorio, convivenza inclusiva, etica nella politica, solidarietà. Pranzo presso Casa della Giovane, Ore 15.30 S Messa con l’arcivescovo Tasca presso la Chiesa di S. Marta.

Questo è un programma di massima, che sarà definito e comunicato in dettaglio prossimamente, con tutte le informazioni relative a costi, orari e luoghi di ritrovo.

Le singole comunità sono state da tempo invitate a organizzare qualcosa anche a livello locale, soprattutto in sinergia con AGESCI o altre realtà, con focus non sull’autocelebrazione o solo sul passato, ma soprattutto sull’oggi e sulle speranze per il domani del MASCI, testimoniando il cammino e il percorso in atto. A questo proposito la segretaria regionale invita i vari magister a condividere quanto è ‘in cantiere’. Alcuni gruppi hanno cominciato ad intessere rapporti con le Comunità Capi per organizzare momenti di festeggiamento a livello locale.

Dopo il pranzo, condiviso con i responsabili di Zona Agesci, che si erano riuniti in altra sala contemporaneamente a noi, ha inizio un breve momento insieme, in cui i rispettivi responsabili regionali illustrano le principali tematiche, le attività in corso e le prospettive future. Noi presentiamo le linee programmatiche, le attività regionali per il 70° e la partecipazione alla route Agesci per le CoCa come forma di servizio e Agesci sottolinea 3 parole che ci accomunano: custodi, fratelli e connessi. Dopo lo scambio di un dono, un momento di preghiera formulato partendo dai punti della legge scout chiude l’incontro, che termina alle ore 14.45 circa.

La segretaria regionale