Tempo di vedere: giornata dello Spirito


Giornata dello Spirito 2022 del M.A.S.C.I. Liguria

Vivremo questa giornata come un percorso, un cammino fatto di incontri – con la Parola di Dio, con la parola del Papa e con le parole di uomini e donne che vivono e operano in questo territorio – per riflettere, crescere e dare testimonianza sempre più autentica del nostro essere cristiani. Il nostro percorso, naturalmente, non sarà avulso dalla realtà quotidiana che ci troviamo a vivere, ma cammineremo, rifletteremo e pregheremo proprio per quanto sta accadendo.

TEMPO DI VEDERE (di papa Francesco)
Se si vuole vedere il mondo com’è davvero, bisogna andare in periferia, ma non in astratto. ..La nostra vita è un dono e cresciamo dandoci agli altri, non se ci proteggiamo, ma se diamo noi stessi nel servizio.…..Siamo nati creature amate da un amorevole Creatore, Dio di amore, in un mondo che c’è da molto prima di noi. Apparteniamo a Dio, ci apparteniamo a vicenda e siamo parte della creazione.…Come è stato che ci siamo convinti del contrario?….Credo sia stato il mito dell’autosufficienza,…la convinzione che la Terra sia saccheggiabile, che gli altri esistano per soddisfare le nostre necessità,. In momenti come gli attuali avvertiamo un’impotenza radicale da cui non possiamo uscire da soli. …Abbiamo trascurato e maltrattato i nostri legami con il Creatore, con la creazione e con le altre creature. Ma ecco la buona notizia: esiste un’Arca che ci aspetta per condurci a un domani nuovo. La pandemia del Covid-19 è il nostro “momento Noè”, purchè e quando troveremo l’Arca dei vincoli che ci uniscono, della carità, della comune appartenenza….
Oggi il Signore ci chiede una cultura del servizio, non una cultura dello scarto. Ma non potremo servire gli altri se non lasceremo che la loro realtà ci riguardi. Dobbiamo aprire gli occhi e lasciarci toccare dalla sofferenza che c’è attorno a noi.
Voglio avvertirvi riguardo a tre atteggiamenti che sono deleteri. Mi riferisco al narcisismo, allo scoraggiamento e al pessimismo…..Ciascuno di questi atteggiamenti ti paralizza.. La via per reagire e opporsi passa dall’impegno nelle piccole cose, quelle concrete, dalle azioni positive che potremmo mettere in atto, si tratti di seminare speranza o di reclamare giustizia…..
La miopia esistenziale ci fa selezionare ciò che vediamo. Se invece ci apriamo e ci chiediamo con il cuore attento cosa possiamo fare, ci apriamo all’azione dello Spirito. In questi tempi difficili traggo speranza dalle ultime parole dette da Gesù nel Vangelo di Matteo “Io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo”. Nel momento presente, il libro di Neemia, in particolare i primi otto capitoli, può davvero illuminarci: riporta tutta la lotta a favore dei poveri e per ridare dignità alle persone, fino alla gioia provata una volta raggiunto l’obiettivo per cui ci si era battuti….. E’ venuto il momento di un nuovo “progetto Neemia”, un nuovo umanesimo. Che sappia incanalare questa irruzione di fratellanza per farla finita con la globalizzazione dell’indifferenza e con l’ipertrofia dell’individuo…… Possiamo scegliere. Da Ritorniamo a sognare (Papa Francesco)- traccia del progetto regionale.


L’appuntamento è alle ore 9.30 presso il Convento di N.S. degli Angeli a Genova Voltri, Passo Nostra Signora degli Angeli, 1, 16158 Genova GE (vedi piantina allegata).
Proseguiremo alternando tratti a piedi e momenti di incontro. Tutte le tappe sono, comunque, raggiungibili anche in auto.
Pranzo al sacco nei locali della Biblioteca ‘Firpo’ presso l’area Pianacci.
La giornata si concluderà con la celebrazione della S.Messa, prevista intorno alle h.15.30.
Contiamo sulla vostra numerosa presenza. La partecipazione è aperta anche a non Adulti Scout.
Paola e il comitato esecutivo